next privious
  • L’energia fotovoltaica è rinnovabile,naturale, inesauribile, priva di emissioni nocive per la salute

  • Gli incentivi statali per gli Impianti Fotovoltaici sono tra i più alti d’Europa. Nei prossimi anni saranno gradualmente decurtati. Prima realizzi il tuo impianto, più guadagni.

  • I Pannelli Fotovoltaici possono essere installati su qualunque spazio inutilizzato: tetto, terrazzo, tettoia, terreno agricolo anche non pianeggiante.

  • L’installazione di Pannelli Fotovoltaici è semplice e richiede pochi lavori. La manutenzione è minima. Il sole lavora per te

  • Il fotovoltaico è un ottimo investimento. Gli incentivi sono garantiti per 20 anni e la vita utile degli impianti fotovoltaici è di oltre 25 anni. Il tasso di rendimento previsto è elevato e per tutta la durata dell’impianto non paghi la bolletta della corrente elettrica!

  • Puoi fare l’impianto fotovoltaico senza investire denaro. Quasi tutti gli istituti di credito finanziano il fotovoltaico. L’impianto fotovoltaico si ripaga da solo con l’incentivo statale.

  • Se il tetto del tuo capannone è in eternit, sostituiscilo con i pannelli fotovoltaici, l’incentivo statale è ancora più vantaggioso !

Regione Lazio: aumento del 30% superficie degli edifici se si utilizzano energie rinnovabili

"Piano casa" della Regione Lazio


 

 

 

Finalmente, dopo molte indiscrezioni che hanno anticipato il testo definitivo, è stato presentato dalla presidente Renata Polverini, il nuovo "Piano Casa" della Regione Lazio che si proprone l'ambizioso progetto di ridare  nuova linfa e vitalità al settore edilizio fortemente in crisi nel 2010, in modo che possa diventare un volano per il rilancio economico ed occupazionale di tutta la regione.

"Oggi è  un giorno importante, ha detto la Polverini, a  disposizione di famiglie e imprese uno strumento legislativo  particolarmente atteso, che modifica la vecchia legge che si è rivelata  molto limitata e di scarsa efficacia per l'attuazione del quadro normativo nazionale relativo al  Piano Casa".

Le novità principali della legge (Legge Regionale del Lazio del  13-08-2011 n.10) riguardano la possibilità di ampliamento degli edifici nella misura del 20% della volumetria esistente per gli edifici ad uso residenziale, pubblico o privato,  uni o pluri-familiari per un massimo di 70 mq di superficie per ogni unità immobiliare dotata di specifica autonomia funzionale.

Nel caso di edifici non residenziali l'aumento è del 20% con un massimo di 200 mq di superficie; limite che può essere aumentato al 25% con un massimo di 500 mq nel caso la destinazione degli edifici sia ad uso di attività produttive o artigianali.

Sono consentiti interventi di realizzazione di pertinenze che non comportino aumento di volume e superficie utile.

Sono consentiti anche aumenti delle unità immobiliari e in alcuni casi può essere autorizzata la costruzione di nuovi corpi edilizi saparati di carattere pertinenziale. 

 

Particolarmente interessante ai fini del fotovoltaico è l'articolo 3 comma 5   che testualmente riporta:

.....Le percentuali di cui al comma 1 (vedi sopra) sono elevate di un ulteriore 10% nel caso di utilizzo di tecnologie che prevedano l'uso di fonti di energia rinnovabile con una potenza non inferiore a 1 kW.
 

Ciò significa che avendo una casa di 100 mq di superficie utile, installando un impianto fotovoltaico della potenza minima di 1 kW è possibile effettuare un ampliamento di 30 mq.

 

Naturalmente l'ampliamento è valido per tutti gli edifici per i quali è stato rilasciato  il titolo abilitativo edilizio e  che non rientrino in zone sottoposte a vincolo di inedificabilità assoluta.

 

E' senz'altro un interessante opportunità che permetterà di, ampliare  la propria abitazione all'nterno di un quadro normativo organico, favorire il recupero di edifici dismessi e contemporaneamente promuovere l'uso delle energie rinnovabili.

 

 Massimo Pocaforza 

 


 

 

 

Indietro